Stiamo usando cookies tecnici per consentirti una navigazione ottimale. Sei d'accordo? Se no, puoi disabilitarli dal tuo browser!

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Jazz Italia Giordano Selini

Stefano Ordini - Vision 

Il torrenziale sbrigarsi immediato dal vibrante propulsare istantaneo per laute espansioni di rapida scioltezza dall'egemonica vivacità determinate in un supremo advolare di strenua reoforia odeporica dal sommosso oltrepassare incontenibile dalla tosta, scalpitante, scaturiente prontitudine che si consolida in tonici frangenti tra evocatività e fortezze di un fraseggiare che scocca in sorgive espansioni profiliganti dall'emozionale propulsione adastante in un sopravvenir predito di travalcante te,pestività vitale dal prospero effendersi flunte e maniere a lunga gittataper una taurina veemenza impetuosa e metasconfinate in perentori prppagazione irriducubile che innesca ex improviso immanitenti sortite dagli sguscianti cambiamenti di fronte alla repentina prontitudine movimentatnte in un raffittirsi velocitante dalla gloriosa scioltezza candente che ingaggia fluenti fumore scintillanti di coinvolgente devolvenza supersonica in vivificativa propagazione mail placata di Stefano Ordini nella dimensione del piano solo conquista in pieno la scena nel cd "Vision". E poi Ordini prosegue determinato intarsiando malia e risolutezza in virtù di un graduale accentuare evocativizzante dal cogitato svolgersi ad hoc in un'aura di incognito dalla arcana intensività e dalla segreta amaliosità che si libra in esuberanti ripartenze a tutto spiano dall'insorgere slancio in gran spolvero tra vibranti intensificazioni comunicative e scattanti blitz di tosto, indomito ardimento per inoltrarsi più oltre in briosi accessi irriducibili di vivace carica ben calettata dal mai esausto ardone avvincente dal pervicace profilarsi ben definito e inoltre Ordini stesso spazia con suggestivante tempra per via di un maniere scandir e per un fatato sciorinar ad alto sensus movere per sgucianti colpi di coda e tumultuose e robuste concretizzazioni vitali che si evolvono poi in un mlcente delibar dominantr tra levità e sprone che sbocca in lungifluenti mareggiate di incalzante empito per un sottile, cristallino, fatato dar vita a certosine e miniate intensificazioni che di soprassalto si evolvono in cruciale spulezzare tra pathos e atmosfera dal prefiggente impulsp vivificativo tra momenti di graduale magia sibillina e tostane e straboccanti ondate strenue, ad oltranza di forte, involvente, abbrivante slancio supremo. Giordano Selini

 

  • 4588-2150
  • 4588-2193
  • 4588-2192
  • 4588-2181
  • 4588-2175
  • 4588-2166
  • 4588-2156
  • 4588-2203
  • 4588-2201
  • 4588-2199